World Grand Prix 2015, 4 Ottobre: vittorie per Michael van Gerwen, Adrian Lewis e Dave Chisnall

PARTY POKER.COM WORLD GRAND PRIX CITY WEST CONFERENCE CENTRE,DUBLIN,IRELAND PIC;LAWRENCE LUSTIG ROUND 2 ADRIAN LEWIS V KEVIN PAINTER ADRIAN LEWIS IN ACTION

PARTY POKER.COM WORLD GRAND PRIX CITY WEST CONFERENCE CENTRE,DUBLIN,IRELAND PIC;LAWRENCE LUSTIG ROUND 2 ADRIAN LEWIS V KEVIN PAINTER ADRIAN LEWIS IN ACTION

Grande equilibrio nella prima giornata del World Grand Prix 2015. Ben 7 degli 8 incontri di primo turno disputati a Dublino sono andati al set decisivo e come sempre accade in questo torneo, soprattutto grazie al format del Double In/Double Out, non sono mancate le sorprese.

Risultati di Domenica 4 Ottobre 
Primo Turno
(87.39, 46%)  William O’Connor 1-2 Jamie Lewis  (87.75, 26%)
(87.88, 57%)  Mark Webster 2-1 Stephen Bunting  (83.01, 19%)
(82.08, 30%)  Kim Huybrechts 2-1 Benito van de Pas  (78.37, 29%) 
(84.11, 64%)  Michael Smith 2-1 Gerwyn Price  (74.85, 25%) 
(88.77, 33%)  Peter Wright 1-2 Dave Chisnall  (89.11, 28%) 
(92.84, 54%)  Michael van Gerwen 2-1 Keegan Brown  (77.32, 50%) 
(91.13, 46%)  Adrian Lewis 2-0 Raymond van Barneveld  (77.14, 17%) 
(82.26, 32%)  Jelle Klaasen 2-1 Brendan Dolan  (79.81, 25%) 

Il campione in carica Michael van Gerwen inizia la difesa del titolo con una vittoria sofferta per 2-1 su Keegan Brown. Il numero uno del mondo parte molto bene vincendo i primi 4 leg del match, ma si prende poi una lunga pausa che gli costa il secondo set. Decisamente indispettito dall’accaduto Van Gerwen alza nuovamente il proprio livello di gioco, ma Brown risponde con uno spettacolare checkout di 152, T19-T19-D19, per andare un leg pari nel terzo set. L’inglese però paga l’inesperienza e viene meno proprio nel momento più importante, non riuscendo a trovare il doppio d’apertura per ben 16 freccette consecutive e cavallo tra terzo e quarto leg del set, consentendo a van Gerwen di portare a termine l’incontro senza ulteriore pressione.

L’avversario di secondo turno del numero uno del mondo sarà Kim Huybrechts che ha battuto per 2-1 Benito van de Pas ed ha conquistato la sua prima vittoria al World Grand Prix dopo tre eliminazioni al primo turno. Il belga che qui a Dublino non aveva mai vinto neanche un set soffre psicologicamente nella prima parte dell’incontro, ma viene graziato dall’avversario e con sei leg consecutivi di aggiudica il match. Nel leg decisivo del primo set Huybrechts manca tre freccette per aggiudicarsi il parziale e Van de Pas chiude 100 sul D20 nonostante un bounce out sulla prima freccetta. “The Hurricane” non sembra riuscire a reagire, ma van de Pas commette due errori in chiusura sull’1-1 nel secondo set, consentendo al belga di conquistare il break chiudendo 84. Huybrechts si aggiudica il set grazie ad un checkout di 109 per un leg in 12 frecce ed allunga nel terzo set con chiusure in 76 e 117. Nel terzo leg del set, il belga spreca ben 8 frecce per chiudere l’incontro, ma l’olandese ne sbaglia quattro al D20 per riaprire l’incontro e Huybrechts può finalmente chiudere il D2 che gli assicura la prima vittoria in carriera in questo torneo ed un secondo turno contro Michael van Gerwen.

Quello che doveva essere in “main event” della serata ha visto Adrian Lewis lasciare appena un leg ad un Raymond van Barnevel assolutamente disastroso. L’inglese ha giocato una partita molto solida ed attenta, ma Barney è stato semplicemente imbarazzante ai doppi, aprendo il primo leg del match con 18!! errori al doppio d’entrata e sprecando malamente sul D16 le poche occasioni avute durante la partita.

Insieme all’olandese la delusione della serata è senza dubbio Stephen Bunting, che nonostante sia tornato alle sue freccette storiche, abbandonando il nuovo set utilizzato da Febbraio, non è riuscito ad avere la meglio di Mark Webster. “The Bullett” sembra essere in controllo del match quando apre il terzo leg con 160-180, ma sei errori ai doppi consentono a Webster di vincere il leg e successivamente il set chiuso con un leg in 17 frecce. L’inglese continua ad essere incredibilmente falloso in chiusura, ma con una reazione d’orgoglio riesce a conquistare il secondo set con leg in 14 e 15 frecce. Nel terzo set però Bunting scompare nuovamente dalla pedana con Webster che in fiducia si aggiudica i leg in 15 e 12 frecce prima di punire gli ennesimi errori dell’inglese in chiusura e conquistare la partita.

Nella partita più nobile dal punto di vista del ranking, Dave Chisnall ha battuto al leg decisivo Peter Wright. La partita è stata giocata su livelli piuttosto elevati da entrambi i giocatori, con Wright che si aggiudica il primo set al leg decisivo dopo due errori di Chisnall al D12, mentre l’inglese vince agevolmente il secondo set con un paio di leg in 15 frecce. Nel terzo set Wright approfitta dei tanti errori di “Chizzy” in chiusura per andare avanti 2-0, ma nel terzo leg manca il bull per il match e Chisnall con leg in 15 e 13 frecce porta l’incontro al leg decisivo. Lo scozzese ha il vantaggio di tirare per primo e dopo un 180 sembra in controllo del leg, ma prima manca il bull per chiudere 124 e poi fallisce i tentativi al D8 ed al D4, consentendo così a Chisnall di conquistare il match sul D20.

Vittoria in rimonta anche per Michael Smith che nella rivincita dell’incontro di primo turno del World Matchplay contro Gerwyn Price ha mostrato ancora una volta tutti i limiti che affliggono un giocatore dal talento straordinario, ma che mentalmente non sembra essere ancora pronto per sopportare la pressione a cui è sottoposto un numero 8 del ranking. La prima parte dell’incontro di Smith è gravemente insufficiente, Price sembra essere in totale controllo contro un avversario in palese difficoltà, ma dopo aver vinto il primo set sbaglia tre freccette al D20 per andare due leg a zero. Smith rincuorato dagli errori dell’avversario si aggiudica il set grazie a due ottimi leg in 14 frecce, ma l’ennesimo passaggio a vuoto dal punto di vista mentale le riporta subito sotto due leg a zero nel terzo set. Price ha l’occasione di chiudere l’incontro nel quarto leg quando con il vantaggio di tirare per primo apre con un 160 mentre Smith non trova il doppio con le prime tre frecce. Il gallese però manca due freccette per vincere il match e Smith trova subito il D10 che porta l’incontro al leg decisivo in cui Price non riesce a trovare il doppio d’apertura in 15 frecce e Smith conquista la partita con un leg in 16 frecce.

Negli altri due match della serata sono arrivate due sconfitte per i beniamini del pubblico di Dublino, infatti Jamie Lewis ha battuto William O’Connor e Jelle Klaasen ha avuto la meglio su Brendan Dolan. Il giocatore gallese in una partita di buon livello ha rischiato di perdere un match per larghi tratti dominato a causa delle pessime percentuali in chiusura, ma O’Connor nonostante il supporto del pubblico non è riuscito ad approfittare delle occasioni avute, mancando due frecce per vincere il match nel leg decisivo, con Lewis che ha chiuso l’incontro alla settima freccetta per il match. Nell’ultimo incontro in programma invece Jelle Klaasen ha vinto in rimonta su Brendan Dolan al termine di una partita mediocre, in cui l’olandese ha sofferto il ritmo molto lento del nordirlandese, prima di riuscire ad avere la meglio su un avversario in serata molto negativa.

Programma di Lunedì 5 Ottobre
Dalle Ore 20:00
Primo Turno
Andrew Gilding v Simon Whitlock
Justin Pipe v Steve Beaton
Mervyn King v Terry Jenkins
James Wade v Mensur Suljovic
Ian White v Jamie Caven
Phil Taylor v Vincent van der Voort
Gary Anderson v John Henderson
Robert Thornton v Daryl Gurney

Be the first to comment on "World Grand Prix 2015, 4 Ottobre: vittorie per Michael van Gerwen, Adrian Lewis e Dave Chisnall"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*