Nel weekend si conclude la corsa al Matchplay: chi si qualificherà per Blackpool?

Sabato 2 e Domenica 3 Luglio si disputano i Players Championship numero 10 ed 11 della stagione 2016 della PDC, gli ultimi due tornei validi per il ranking prima del cutoff del 4 Luglio che determinerà il field dei 32 giocatori che prenderanno parte al World Matchplay, uno dei tornei televisivi più importanti dell’anno, che si disputerà dal 16 al 24 Luglio a Blackpool e che probabilmente sarà trasmesso anche in Italia su Fox Sports. 

Con due tornei del Players Championship da disputare e ben 150.000£ in palio tra Sabato e Domenica, andiamo ad analizzare nel dettaglio qual è la situazione in ottica qualificazione al World Matchplay. Il singolo torneo del Players Championship ha un montepremi di 75.000£ ed un tabellone a 128 giocatori. I giocatori che si qualificano al secondo turno guadagnano in automatico 500£, 1000£ è il premio per chi vince due incontri, 1.500£ per chi arriva agli ottavi di finale, 2.250£ per chi perde ai quarti di finale, 3.000£ per i semifinalisti, 6.000 sterline per chi viene sconfitto in finale e 10.000£ per il vincitore del torneo.

Il field del World Matchplay che si disputerà nella storica ed iconica sede dei Winter Gardens di Blackpool e che mette in palio ben 450.000£ di montepremi complessivo, sarà composto da 32 giocatori. I migliori 16 dell’Order of Merit, la classifica basata sui risultati dei tornei degli ultimi due anni, saranno accompagnati dai restanti 16 migliori giocatori del Pro Tour Order of Merit, il ranking calcolato in base ai risultati ottenuti nei tornei del Pro Tour (Players Championship, UK Open Qualifier ed European Tour Event) delle ultime 52 settimane.

I primi 16 giocatori dell’Order of Merit saranno anche le sedici teste di serie del tabellone, disposte seguendo lo schema fisso 1-16, 8-9, 5-12, 4-13; 2-15, 7-10, 6-11, 3-14. Questa è la situazione attuale dell’Order of Merit e del Pro Tour Order of Merit, a cui andranno aggiunti i soldi guadagnati nei Players Championship 10 ed 11 per determinare le classifiche finali alla data del cutoff:

Top 16 provvisoria dell’Order of Merit 
1 Michael van Gerwen £ 1,197,000
2 Gary Anderson £ 860,250
3 Phil Taylor £ 489,250
4 Adrian Lewis £ 446,250
5 Peter Wright £ 405,500
6 James Wade £ 358,750
7 Michael Smith £ 305,750
8 Robert Thornton £ 296,750
9 Dave Chisnall £ 266,500
10 Jelle Klaasen £ 256,500
11 Raymond van Barneveld £ 251,500
12 Ian White £ 233,500
13 Kim Huybrechts £ 225,250
14 Stephen Bunting £ 219,500
15 Terry Jenkins £ 208,000
16 Vincent van der Voort £ 199,500  (Pro Tour: 25.750£)
— — — — — — — — — — — — — — —
17 Mensur Suljovic £ 192,500
18 Mervyn King £ 192,000
19 Simon Whitlock £ 187,000
20 Benito van de Pas £ 186,000

I 16 qualificati provvisori dal ProTour Order of Merit 
Benito van de Pas £ 67,500
Mensur Suljovic  £ 50,250
Gerwyn Price £ 48,000
Alan Norris  £ 45,000
Simon Whitlock  £ 41,000
Daryl Gurney  £ 36,750
Mervyn King  £ 33,250
Joe Cullen  £ 33,000
Justin Pipe  £ 27,250
Mark Webster  £ 26,250
Steve Beaton  £ 24,500
Jamie Caven  £ 23,750
Brendan Dolan  £ 23,250
Josh Payne  £ 23,000
Kyle Anderson  £ 20,750
Rowby-John Rodriguez  £ 19,500
— — — — — — — — — — — — — — —
Giocatori al momento non qualificati per il Matchplay
Kevin Painter £ 18,500
Max Hopp £ 18,250
Robbie Green £ 18,250
Jamie Lewis £ 18,250
Ricky Evans £ 17,250
Devon Petersen £ 16,750
Chris Dobey £ 16,500
John Henderson £ 16,500
Darren Webster £ 16,000
Steve West £ 16,000
Cristo Reyes £ 16,000
Andrew Gilding £ 16,000
Jermaine Wattimena £ 15,000
David Pallett £ 15,000
Jonny Clayton £ 14,500
Ronny Huybrechts £ 13,500

Partiamo analizzando la situazione dell’Order of Merit. Della Top 16 attuale solamente Vincent van der Voort rischia di perdere il posto di testa di serie con Mensur Suljovic e Mervyn King che sono a meno di una vittoria di Players Championship dall’olandese. Van der Voort in caso di uscita dalla Top 16 dell’Order of Merit non avrebbe comunque alcun problema a qualificarsi al Matchplay in quanto le 25.750£ ottenute nei tornei del Pro Tour nelle ultime 52 settimane sono ampiamente sufficienti per garantirgli un posto tramite il secondo ranking che viene preso in considerazione. 

Un fatto importante da sottolineare è che nei tornei del 2 e 3 Luglio saranno tantissime le assenze di rilievo, QUI l’elenco completo degli iscritti. I primi sei giocatori del ranking mondiale, insieme a Dave Chisnall e Raymond van Barneveld, infatti saranno impegnati il 6 ed il 7 Luglio a Tokyo per le World Series of Darts e dopo aver giocato prima in Nuova Zelanda e poi in Cina negli ultimi due weekend di Giugno, i tornei del Players Championship di inizio Luglio sono stati giustamente sacrificati. Degli otto giocatori che prendono parte alle World Series of Darts, solamente Dave Chisnall è iscritto a questi Players Championship, ed esclusivamente per  il torneo di Sabato.

Le distanze nella Top 16 dell’Order of Merit sono comunque piuttosto dilatate e difficilmente assisteremo a grandi cambiamenti, anche se l’assenza di tanti nomi di peso lascia più spazio per un balzo in classifica che può arrivare fino a 20.000£ in caso di doppia vittoria. Le situazioni più interessanti sono quelle tra Michael Smith e Robert Thornton, distanziati di 9.000£ con l’inglese che deve difendere la settima posizione dell’Order of Merit che gli permetterebbe di evitare l’eventuale incrocio con Michael van Gerwen nei quarti di finale, e quella che riguarda i giocatori tra la posizioni 12 e 14. Ian White al momento numero 12 del ranking ha 8.250£ di vantaggio su Kim Huybrechts che a sua volta ha un margine di 5.750£ su Stephen Bunting, la differenza tra i tre giocatori è nell’eventuale avversario di secondo turno, con in premio Peter Wright per chi occuperà la posizione numero 12, Adrian Lewis per chi sarà la testa di serie numero 13 e Phil Taylor per chi invece chiuderà al quattordicesimo posto. 

Sicuramente più incerta è la situazione che riguarda i giocatori che si qualificheranno tramite il Pro Tour Order of Merit. Si possono considerare sicuri di un posto a Blackpool i primi quattordici giocatori rimasti nel Pro Tour Order of Merit, con Josh Payne a 23.000£ che per essere escluso dovrebbe vedere realizzarsi una serie di eventi che avrebbero dell’incredibile. A rischio sono i due giocatori che attualmente occupano la posizione numero 15 e 16 dei giocatori qualificatisi tramite il Pro Tour, ossia Kyle Anderson e Rowby-John Rodriguez. L’australiano ha 2.250£ su Kevin Painter, al momento il primo degli esclusi, un bottino che probabilmente gli sarà sufficiente per difendere il suo posto al Matchplay visto anche il buono stato di forma mostrato da Anderson nell’ultimo periodo. Sono invece solo 1.000£ le sterline di margine per il giovane giocatore austriaco su Painter ed a 1.250£ di distanza si trova inoltre un trio di giocatori molto pericoloso formato da Robbie Green, Jamie Lewis e Max Hopp. Da Ricky Evans in poi il vantaggio di Rodriguez diventa di almeno 2.250£, un margine che inizia a farsi decisamente consistente. 

Considerate le tante assenze importanti ed il fatto che molti dei giocatori al momento esclusi dal Matchplay saranno tra le 32 teste di serie dei tornei del Players Championship e quindi avranno la possibilità di arrivare al terzo turno e conquistare almeno 1.000£ senza incontrare nomi di primo piano, il cutoff per qualificarsi al Matchplay potrebbe essere intorno alle 20.500£/21.000£. Ovviamente nel corso delle giornate di Sabato 2 e di Domenica 3 Luglio sul sito seguiremo passo dopo passo la corsa al Matchplay con aggiornamenti in tempo reale anche su Twitter (uno strumento molto utile da utilizzare e su cui seguire l’account del sito). 

Be the first to comment on "Nel weekend si conclude la corsa al Matchplay: chi si qualificherà per Blackpool?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*