Le prime volte a Dublino

La serata appena conclusa è una di quelle che quando finisce ti lascia con un senso di vuoto, immobile a fissare il nulla per una decina di secondi intanto che cerchi di capire realmente cosa sia successo.

È una di quelle serate che ti lasciano per ore l’espressione di stupore, come un bambino davanti a un gioco di prestigio. È l’essenza dello sport, fenomeno irrazionale e imprevedibile, che quando pensi di aver visto già tutto, ti coglie sempre di sorpresa. Non c’era riuscito mai nessuno in questi 13 anni, non l’avevano fatto neanche Taylor, Barneveld o gli altri fenomeni delle freccette mondiali. Nessuno aveva chiuso un leg in 9 freccette con il doppio di partenza in 13 edizioni di torneo e oltre 400 partite, ma oggi Brendan Dolan ci è riuscito. Lui giocatore nordirlandese davanti quasi duemila tifosi, che a Dublino lo hanno sostenuto al limite della correttezza, nel quarto leg del terzo set ha aperto con un 160 seguito da un 180 e poi ha chiuso 161, T20-T17-BULL, per entrare nella storia dello sport. Passa così in secondo piano addirittura la sua vittoria su Wade, 5 sets a 2 che lasciano poco spazio alle repliche, Dolan è stato impeccabile a sfruttare ogni possibilità che un Wade davvero poco preciso sui tripli gli ha concesso. Non è quindi solo la prima volta del 9-darter, è anche la prima volta che un Nordirlandese raggiunge la finale di un torneo major della PDC, ed  eguaglia l’impresa di Ray Farrell che nel 1985 raggiunse la finale al Winmau World Masters. In finale Dolan, che aveva raggiunto al massimo un ottavo allo Uk Open 2008 in carriera, se la vedrà con Phil Taylor che continua la sua rincorsa al decimo titolo del World Grand Prix battendo per 5-2 un Burnett orgoglioso e costante, ma che nulla può contro un’altra prestazione superlativa del campionissimo inglese. Non poteva mancare la firma di Taylor in una serata storica per le freccette, l’inglese infatti dopo aver visto Dolan completare quello che diverse volte aveva sfiorato, completa la partita con 103.02 di average, record mondiale di sempre in una partita con il doppio d’entrata. Domani alle 20.00 ci sarà la finale, con tutto il pubblico che una volta tanto andrà contro Taylor per sostenere il “beniamino di casa” ancora più deciso a riscrivere la Storia, anche se questa probabilmente lascerà l’imprevedibilità per tornare alla solita routine del Taylor schiacciasassi che alza il trofeo. Oggi intanto è Dolan ad aver scritto la storia, è lui che può inebriarsi del profumo dell’impresa, domani è un altro giorno e si vedrà.

Qui trovate il link alla pagina con i risultati e le statistiche delle semifinali:

http://tuttodarts.wordpress.com/2011/10/06/world-grand-prix-2011-semifinali-live/

a cura di Simonbals

2 Comments on "Le prime volte a Dublino"

  1. Ma nessuno commenta l’unico intervento serio?
    Se nel tuo blog si contassero più interventi graziosi e generici come questo, sicuramente lo seguirei!

    • Grandissima Serena!!! Grazie per il consiglio, tu sì che sei una vera appassionata di freccette, sicuramente cercheremo di fare più articoli di questo genere!!!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*