L’addio da sogno di Taylor continua, in finale a Blackpool affronterà Peter Wright

Phil Taylor e Peter Wright si affronteranno Domenica sera nella finale del World Matchplay 2017. Il sedici volte campione del mondo ha battuto agevolmente Adrian Lewis, mentre Wright ha avuto la meglio di Daryl Gurney in un match combattuto e molto teso. 

Risultati Sabato 29 Luglio 2017
Semifinali
(93.92, 29%)  Peter Wright 17-15 Daryl Gurney  (94.40, 31%)
(102.74, 35%)  Phil Taylor 17-9 Adrian Lewis  (93.50, 35%)

Dopo la vittoria a sorpresa contro Michael van Gerwen, Phil Taylor si veste dell’abito di favorito per la vittoria finale e lo indossa senza subirne la pressione. Il quindici volte campione del Matchplay, sale in pedana con la consapevolezza di avere un obiettivo da raggiungere e di un appuntamento con la storia da non poter fallire.

Entrambi i giocatori partono fortissimo, Lewis punisce quattro errori di Taylor per fare il break del 2-1 e con un 12-darter consolida il vantaggio, con Taylor che aspettava su 41 dopo 9 frecce per il controbreak. Un doppio sbagliato nel quinto leg, uno nel sesto e due nel settimo da parte di Lewis, sono il primo punto di svolta dell’incontro. Lewis si porta nuovamente avanti di un break sul 5-4, ma un pessimo leg sul proprio tiro ed un 15-darter di Taylor riportano il match in parità.

Il due volte campione del mondo dopo non aver capitalizzato le occasioni avuti nei primi dieci leg inizia a calare vistosamente, faticando a tenere il ritmo nel powerscoring di Taylor. Una terza sessione non eccezionale di entrambi vede Lewis riuscire a difendere i propri leg, ma due errori ai doppi nel sedicesimo leg permettono a Taylor di andare per la prima volta in vantaggio di due leg.

Il sedici volte campione del mondo da quel momento non concederà più nulla al proprio avversario, imponendo un ritmo sui tripli insostenibile per un Lewis sempre più in difficoltà. Sull’11-8 Taylor mette a segno l’allungo decisivo, conquistando il secondo e successivamente il terzo break di vantaggio in 11 frecce, con un 12-darter a completare un trittico di leg che mettono definitivamente KO Lewis. “Jackpot” non è in grado di reagire in alcun modo allo strapotere mostrato da Taylor in questa semifinale ed il quasi 57enne di Stoke-on-Trent chiude l’incontro con il punteggio di 17-9, qualificandosi così alla sua diciassettesima finale a Blackpool.

Nel match decisivo dell’edizione 2017 del Matchplay, Taylor incontrerà Peter Wright che conquista la prima finale al Winter Gardens in carriera grazie ad una vittoria per 17-15 su Daryl Gurney. La prima semifinale della serata di Sabato non ha rispettato le attese della vigilia, con entrambi i giocatori che hanno faticato a trovare il proprio ritmo e mai sono sembrati a proprio agio in pedana.

Entrambi i giocatori partono malissimo, 82 di average dopo cinque leg, ma è il nordirlandese a trovare i doppi nei finali di leg e portarsi avanti 4-1. Il primo quarto d’ora del match vede andare in onda lo psicodramma di Wright con le proprie frecce. Lo scozzese decide di presentarsi ai nastri di partenza con il set utilizzato nel primo turno contro Wilson, ma non negli ottavi e nei quarti di finale. Dopo due leg e mezzo arriva il primo cambio della serata, con Wright che torna alle freccette utilizzate nei due turni precedenti. Queste però hanno vita breve, con Wright che durante la pausa dopo i primi cinque leg, torna ad utilizzare il set di frecce con cui aveva iniziato l’incontro.

Il numero tre del mondo inizia poi una personale battaglia anche contro il pubblico, una piccola minoranza, che a differenza del solito lo fischia e cerca di infastidirlo al momento del tiro. Le difficoltà di Wright rendono il ritmo del match ancora più spezzettato e Gurney nonostante il vantaggio non riesce a prendere fiducia.

Lo scozzese trova finalmente dei leg di qualità e grazie anche a qualche passaggio a vuoto di troppo dell’avversario sui doppi, si aggiudica sette leg consecutivi. La partita sembra ormai in cassaforte quando Wright conquista anche il terzo break di vantaggio per l’11-6, ma un passaggio a vuoto del numero tre del mondo vede Gurney tornare sotto ad un solo leg di distanza.

Il nordirlandese però non riesce a dare alcuna continuità al proprio powerscoring e Wright si porta avanti 14-11. Lo scozzese fallisce tre frecce per il 15-11, con Gurney che trova un checkout di 118 che lo tiene in vita. Wright con un 14-darter si porta ad un leg dal match sul 16-14, ma Gurney ha l’occasione di prolungare l’incontro quando sul 16-15, dopo un ottimo leg in 13 frecce, fallisce il bull per un 123. Wright non concede altre occasioni e con un 96 chiuso in due frecce conquista la sua prima finale a Blackpool.

Programma di Domenica 30 Luglio 2017
Dalle ore 20:00
Finale
Phil Taylor – Peter Wright

Be the first to comment on "L’addio da sogno di Taylor continua, in finale a Blackpool affronterà Peter Wright"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*