Welsh Open 2011, Montgomery firma la doppietta!!!

Domenica scorsa si è disputato il Welsh Open, il torneo più importante che si svolge in Galles, e che è riconosciuto valido per il ranking sia dalla WDF che dalla BDO. Torneo di categoria A per la British Darts Organization, vedeva al nastro di partenza tutti i migliori, ad eccezione del numero uno del mondo Martin Adams, del due volte campione del mondo Ted Hankey e del numero 5 della BDO Willy van der Wiel.



Il singolo maschile, che ha visto partecipare 883 giocatori, aveva i primi 5 turni al meglio dei 5 legs, sedicesimi, ottavi e quarti al meglio dei 7 legs, semifinali e finale 2 sets su 3, ogni sets al meglio dei 5 legs.

Con questo tipo di format le sorprese ovviamente sono arrivate fin dai primissimi turni. Il finalista l’anno scorso al Winmau, Stuart Kellet, è stato addirittura eliminato al primo turno da Jack Hill. Al turno successivo  anche Stephen Bunting, giovane inglese che ha fatto i quarti di finale al Lakeside 2011, viene sconfitto per 3-1 da Steve Stacy. I grandi giocatori che cadono per mano degli amatori sono una peculiarità di questi tornei, e Robson, Fitton e Tony West hanno perso tutti al terzo turno da giocatori non alla loro altezza. Al turno successivo viene eliminato anche Scott Waites, sconfitto per 3-1 da Paul Williams. Eliminati ai L128 anche Steve Douglas, giocatore inglese in decisa crescita quest’anno, e Alan Norris, sconfitto per 3-2 da Andy Boulton, recente vincitore dello Scottish Singles Final, anche se lui è inglese, ma ormai gioca e vive in Scozia da un po’ di tempo.  Ai 64simi vengono eliminati anche Dave Prins, recente vincitore dell’Hungarian Open, e Andy Beardmore, numero uno del British Grand Prix table, che insieme a Andy Boulton,  si sono qualificati  allo UK Open della PDC che inizierà il 2 Giugno.

Arrivati ai migliori 32, il format subiva il primo cambiamento seppur minimo, e gli scontri iniziavano a farsi più interessanti. Match clou di questo round, la partita tra il numero 2 e il numero 3 della WDF, Dean Winstanley e Robbie Green, con il secondo che riesce a spuntarla al leg decisivo. Nel derby dei Paesi Bassi Wesley Harms elimina Joey ten Berge con il punteggio di 4-2. L’unico big ad essere eliminato a sorpresa è Tony O’Shea che perde abbastanza nettamente dal giocatore di casa Wayne Warren. Agli ottavi Robbie Green non ce la fa  a superare Andy Boulton, davvero in una forma splendida in questo periodo, e insieme a lui viene eliminato anche Garry Thompson, sconfitto da James Wilson, giocatore inglese poco abituato a frequentare questi palcoscenici. Tutti gli altri favoriti raggiungono i quarti senza grandi problemi, inclusi il padrone di casa Martin Phillips, sicuramente il miglior giocatore gallese della BDO, il campione in carica Paul Jennings e il vincitore del 2009, lo scozzese Ross Montgomery. Nei quarti il giovane olandese Jan Dekker, semifinalista al mondiale lo scorso anno, batte per 4-0 l’inglese John Walton, e in semifinale si ritrova davanti Martin Phillips che con il punteggio di 4-2 sconfigge Steve West. Nella parte bassa del tabellone invece Paul Jennings e Ross Montgomery vincono per 4-2 i loro rispettivi quarti contro James Wilson e Andy Boulton.

Nella prima semifinale i due giocatori arrivano appaiati alla fine del primo set sul 2 pari, qui Dekker, con Phillips che inizia a tirare per primo , ha ben 5 freccette al doppio per vincere il set, le spreca tutte però e il gallese lo punisce chiudendo 100 con la terza freccetta per il primo set. Nel secondo Phillips si ports subito due a zero con legs in 14 e 18 freccette, Dekker qui risponde ala grande prima con un checkout da 114 per un leg in 15 freccette, poi dopo 3 darts per il match sprecate da Phillips con un checkout di 110, e in fine con un leg in 18 freccette colpendo il D10 all’ultimo tentativo, con Phillips che aspettava sul D20. Nel terzo set però il gallese prima si porta sull’1-0 con un leg in 17 darts, poi dopo gli errori dell’olandese al D16 fa il break in 18 freccette, e nel leg successivo chiude in 16, per conquistare la prima finale in carriera nel torneo di casa. Average finali del match: Phillips 86.46, Dekker 81.66.

Nella seconda semifinale Ross Montgomery nel primo set si porta sul 2-1 grazie ad un leg da 12 freccette chiuso con un 121 di checkout. Nel leg successivo grazie ad un 180 Montgomery ha l’occasione per fare il break e vincere il primo set e non se la lascia sfuggire chiudendo il D16 al primo tentativo. Nel primo leg del secondo set Montgomery manca subito due freccette per fare il break, si arriva così sul 2 pari, dove Jennings sbaglia 6 freccette per il secondo set, e allora lo scozzese ne approfitta e al primo tentativo chiude il D16, e conquista la finale. Average finali del match: Ross Montgomery 93.05, Paul Jennings 79.56.

In finale Phillips parte subito forte e  con un leg in 16 freccette si porta sul 2-0. Montgomery però reagisce da campione e con leg in 18,17 e 15 freccette si aggiudica il primo set. Phillips vince il secondo per 3 legs a zero, e porta così il match al set decisivo. Il gallese ha anche il vantaggio di tirare per primo, ma Montgomery prima fa il break in 16 freccette, poi si porta sul 2-0 con un leg in 17 darts, e poi sfruttando due errori ai doppi di Phillips, fa nuovamente il break in 17 freccette, e si porta a casa il suo secondo Welsh Open. Average finali: Ross Montgomery 85.08 , Martin Phillips 82.71

Nel femminile la vittoria, in finale su Karen Lawman, è invece andata a Deta Hedman, che in semifinale ha anche battuto la pluricampionessa mondiale Trina Gulliver.

a cura di Simonbals

1 Comment on "Welsh Open 2011, Montgomery firma la doppietta!!!"

  1. Finale di livello veramente basso! Con 85 non si va da nessuna parte in PDC, questo non fa altro che far capire il divario tecnico tra le 2 federazioni.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*